Banner gennaio 2017 Image Banner 1080 x 300

 

La voglia di partecipare a tutte le cene con degustazione organizzare AL CASTELLO è iniziata per caso. 
La prima volta eravamo solo io e la mia bella amica, poi il menù ci ha così stupite che 
abbiamo deciso di farci accompagnare anche dalle persone che più amiamo per condividere con loro un momento di puro piacere e godimento . 

Non è un caso se ho iniziato questo post facendo un salto nel passato e in particolare alla prima cena . 
Infatti quella sera ci fu un piatto che fece gioire talmente tanto le mie papille gustative che 
non ho potuto fare a meno di chiedere allo Chef di riproporlo . 


E' iniziata con una risata che non riuscivo a placare la mia penultima cena con degustazione AL CASTELLO.
Scaturita da una sciocchezza ma che racchiudeva tutta la mia felicità , perché ero lì insieme alle persone che amo a consumare una deliziosa cena.

Ormai lo sapete bene come funzionano queste cene.
Il nostro caso Chef Roberto Donzella si cimenta in nuove creazioni e ci provoca con accostamenti del tutto inaspettati.
I vini ai quali sono stati accostati i piatti sono stati quelli dell'azienda vinicola Feudo Ramaddini.

In occasione della cena ho indossato un total black . 
Un classico abbinamento di pantalone e blazer reso più interessante dal mio body in pizzo acquistato su ZAFUL.

Di cene qui AL CASTELLO ne ho già fatte parecchie eppure quest'ultima è stata quella
che più mi è piaciuta.
Sarà perché sono un'amante del salmone e dei risotti, ma questa ha decisamente conquistato il primo posto.

Difficile trovare tra quelli proposti il piatto che più mi è piaciuto , ma visto che ogni volta parto da questo per
raccontarvi meglio il piatto, allora scelgo il risotto.

Visto che le cene con degustazione AL CASTELLO sono ormai diventate un appuntamento al quale 
non riesco proprio a rinunciare, ho deciso che ve le racconterò una ad una. 

L'ultima si è svolta durante la sera fredda ma quiete del 10 febbraio. 

Gli unici protagonisti della serata sono stati i vini della cantina Mezzacorona e i mitici piatti dello 
Chef Roberto Donzella studiati e abbinati con cura ai vini proposti.

Ogni esperienza culinaria per me va ben oltre il gusto, che può essere gradevole o meno. 
Ciò che a me piace di più è assaporare con garbo e calma ogni boccone per percepire e comprendere 
anche il significato più profondo del piatto.
La caratteristica che ho sempre ritrovato nei piatti dello Chef Roberto Donzella è stata la semplicità 
della lavorazione degli ingredienti e una nota di carattere che li rende unici, particolari e affini al mio gusto personale. 

 

 

E' passata più di una settimana dalla mia cena AL CASTELLO,
ma le mie giornate sono state una continua corsa e quindi solo adesso riesco a dedicarmi alla condivisione della mia esperienza.

Anche questa volta il menù è stato accuratamente studiato dallo Chef Roberto Donzella,
che ha cercato di trovare le combinazioni perfette da abbinare ai vini proposti.
I vini erano tutti della Cantina Firriato, una delle più popolari in Sicilia e seguendo il mio gusto personale mi sento di dire
che, ad oggi,  è stata una tra le cantine più apprezzate.

La cena è stata suddivisa in cinque portate.
Tra i piatti che ho avuto modo di assaggiare ce ne sono stati due che ho apprezzato maggiormente, sarà per
la scelta delle materie prime che rientra tra le mie preferite o sarà perché i piatti sonno stati realizzati
in maniera impeccabile, fattostà che avrei volentieri fatto il bis .

Ormai lo sapete tutti molto bene quanto io faccia attenzione a ciò 
che porto ogni giorno sulla mia tavola o a ciò che scelgo di mangiare quando sono fuori. 
Non mi riferisco ai cibi leggeri e con poche calorie, ma mi riferisco alla qualità degli ingredienti 
e all'amore e al rispetto con i quali essi vengono trattati. 

Durante una passeggiata in pieno centro a Milano, 
sono stata fortemente attratta da una piccola vetrina che metteva in mostra 
qualcosa che mi è molto familiare . 
Cialde di cannoli dorate e croccanti di ogni dimensione e tavolette di cioccolato di ogni varietà . 
Da siciliana, quale sono, non potevo non soffermarmi a provare . 

About me

Mi chiamo Giulia Iannaccone ho 21 anni e vivo a Priolo Gargallo , un piccolo paesino della Sicilia in provincia di Siracusa . 

Feature posts

Contact info