Banner gennaio 2017 Image Banner 1080 x 300

Domenica avevo voglia di preparare qualcosa di sfizioso da accompagnare al pranzo.
Così ho dato un'occhiata al frigo e ho trovato un rotolo di pasta sfoglia, dei pomodorini e delle perle di mozzarella. 

Pomodoro e mozzarella è una di quelle accoppiate vincenti. 
Una di quelle che più la fai e più ti piace . 
Ma era domenica e di un'insalata semplice non se ne parla, quindi ecco che entra in campo la sfoglia e si 
prende l'incarico di dare un tocco di sapore a tutta questa semplicità . 

C'è una cosa alla quale penso sempre quando mangio pane e salame. 
Un ricordo che nonostante il tempo passato rimane vivido nella mia mente e mi fa sorridere. 

Ho seguito lezioni di danza per moltissimi anni e quando ero 
bambina questi erano più momenti di svago e spensieratezza che veri e propri allenamenti. 
In realtà il momento più divertente era un altro, quello in cui la lezione finiva e io e le mie amiche ci riunivamo a casa di una 
per fare merenda tutte insieme. 
Le possibilità di scelta per la merenda erano davvero poche, due a dire il vero, perché eravamo 
tutte parecchio golose e secondo il nostro punto di vista, dopo gli allenamenti, ci meritavamo una buona ricompensa. 
Le possibilità erano quindi, panino con la nutella in caso di voglia di dolci o panino col salame.

Essendo un'amante del salato, quello col salame era chiaramente il mio preferito e quando si optava per 
questo la mia felicità era palpabile. 

L'accesso alla cultura è ormai alla portata di tutti e ciò dovrebbe darci la possibilità di evitare che accadano certe " sciocchezze"
Eppure ancora oggi accadono cose che lasciano esterefatti e senza parole.
Questo è quanto è accaduto ieri qui, nella mia terra, a qualcuno che si è fidato delle parole di colui che credeva esperto

" Una donna di 66 anni è entrata in stato saporifero tre giorni fa a Catania, dopo aver incominciato una dieta che prevedeva l'assunzione di
otto litri d'acqua al giorno. Ricoverata nell'ospedale Cannizzaro, dove è arrivata in codice rosso con un'ambulanza
del 118, è stata subito sottoposta a visita anestesiologica e neurologica a terapia per la correzione dei valori fisiologici, estremamente fuori norma."

" Il lunedì. 
Anzi, il momento in cui finisce la domenica, che è un attimo preciso e sfuggente tra una pietanza e l'altra del pranzo,
in cui si sente e tutti intorno sentono che la domenica è finita, prima che cominci ancora 
un'altra mezza giornata. Poi si finge di dire che la domenica è finita quando comincia a imbrunire, ma lo si fa per convenzione, 
perché è finita molto tempo prima. " 

Non ho mai ben capito il perché, ma il lunedì ha sempre un retrogusto un po' amaro. 
Avevo deciso che sarebbe stato uno di quei weekend in cui finalmente 
godi del calore del letto e del piacere di rimanere per l'intera mattinata a gironzolare per casa 
con ancora il pigiama addosso. 
Uno di quelli senza orari e senza programmi, in cui le ore scorrono lente e l'unica cosa della quale ti preoccupi 
è di trattenerli il più possibile questi momenti di " nullafacenza " che sono dei 
veri e propri momenti sacri. 

Di persone che cercheranno di allontanarti dal tuo obiettivo ne troverai davvero tante , ma 
tu guardale negli occhi , sorridi , annuisci e poi realizza i tuoi sogni trasformando quelle parole
in grinta e determinazione . 

Anche oggi , come ogni giorno , mi impegnerò per fare un passo che mi 
avvicini ai miei obiettivi e affronterò tutto con un gran sorriso 
e con la speranza di riuscire a superare qualsiasi ostacolo che la vita mi metterà davanti . 

E visto che di speranza si parla , oggi vi propongo 
un piatto in cui il colore predominante è il verde . 
Fricielli con crema di piselli e menta e burrata . 

Questa pasta deliciosa l'ho preparata per il pranzo di sabato 
e devo ammettere che ne avrei mangiato volentieri un altro piattone . 

INGREDIENTI : 

- 200 gr di piselli 

- 60 gr di fricielli 

- 1 burrata 

- menta q.b. 

- 1 cucchiaio di olio extavergine d'oliva . 

 

PROCEDIMENTO . 

Cuocete a vapore i piselli . 
Contemporaneamente mettete sul fuoco la pentola in cui andrete a cuocere la pasta e 
aspettate che l'acqua inizi a bollire . 
Quando i piselli saranno pronti , frullateli con 1 cucchiaio di olio , un po' di pepe nero e 
qualche fogliolina di menta . 
Versate la pasta nella pentola che ormai avrà iniziato a bollire e aspettate che sia cotta . 
Quando sarà pronta unitela alla crema di piselli e impiattatela aggiungendo piccoli 
stracotti di burrata . 
Decorate con qualche foglia di menta e scegliete qualcosa di buono e fresco da bere . 

Alla prossima ricetta . 

Buona giornata . 

Baci ! 

 

 

About me

Mi chiamo Giulia Iannaccone ho 21 anni e vivo a Priolo Gargallo , un piccolo paesino della Sicilia in provincia di Siracusa . 

Feature posts

Contact info